Autore :Annamaria Gennaioli

Avevo una casa
una famiglia
un tempo che era mio
e l‘ho perduto
dentro una stiva,
ammassato
tra sogni e violenze
qualcosa che non percepivo,
solo un relitto che ti porta lontano
dentro un mare che sa di dolore.
Ammucchiati tra letame e orina
carne da macello
per scopi ancora non chiari,
ti aggiudicano un posto
anche se non lo vuoi.
Vogliono infrangere
la storia , cambiando
capitolo,
ora si è fatta indifferente
anzi ti vogliono morto
e tu sei morto
in quel mare
che nessuno protegge
solo la stenta
di chi vuol portare
aiuto.
Sono nato nella parte
sbagliata , nella Terra
ce ne sono molti,
ma l’Africa fa la risonanza :
un cuore che pulsa
dentro una fossa comune.

images copia

visualizzazioni totali 51 total views, Viste oggi 2 views today

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

visualizzazioni totali 52 total views, Viste oggi 3 views today

Condividi:

Mi piace: