Autore:  Livia Fedele

Vado alla deriva sospinta dai venti
cullata e carezzata dall’onda
straziata dai flutti impetuosi
senza rotta né meta
lontana da ogni faro
La vela ormai grigia è stracciata
pende a brandelli e svolazza
nella chiglia entra acqua
che spingo via a fatica
Sogno due braccia forti
mi cingono ardenti
mi stringono e mi tengono
riemergo a nuova vita
salva nella morbida rena
con l’ultimo bagliore di follia
alla deriva.

8674553d65_3566588_med

visualizzazioni totali 143 total views, Viste oggi 5 views today

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

visualizzazioni totali 144 total views, Viste oggi 6 views today

Condividi:

Mi piace: