Pigra è la notte

fra le mie labbra,

Ossesso è il vostro respiro

che di caramelle ubriaca l’ingordigia che avete per me

dilagando i pori che suicidate

fra i vostri polpastrelli nel sfiorarmi la pelle…

Pigra è la notte

nei miei occhi chiusi

per cercarvi e osservar in quel labirinto

di sfumature che sminuziosamente

nascondete dentro il colore delle vostre pupille e se

solo potessi avvolgervi potrebbe forse non esser pigra la notte;se solo

i nostri corpi esistessero..

Simonetta Simoncini diritti riservati

con questa immagine accompagno il significato della mia poesia

visualizzazioni totali 130 total views, Viste oggi 2 views today

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

visualizzazioni totali 131 total views, Viste oggi 3 views today

Condividi:

Mi piace: