uomo

autore: Graziano Gismondi

Nessuno mi ha insegnato a pregare
ma so distinguere il bene dal male,
mi ergo sulle gambe, so camminare
verso vette di rettitudine morale.
Riconosco il mondo come il mio,
l’afflato divino che muove la vita
attraversando il materno gremio,
fino all’abbandono della dipartita.
Elaboro scienze, immagino visioni,
d’animo sensibile intuisco il creato,
tra gli esseri viventi non ho paragoni,
afferro il futuro, conosco il passato.
Ecco: sono l’uomo, il più vicino a dio,
il re dell’universo, miseramente io.

visualizzazioni totali 41 total views, Viste oggi 2 views today

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

visualizzazioni totali 42 total views, Viste oggi 3 views today

Condividi:

Mi piace: