gatto

autore: Graziano Gismondi

Sarebbe troppo bello essere un gatto
grassoccio, sonnacchioso e soddisfatto
mentre fa il suo quotidiano pisolino
al fuoco scoppiettante del camino.
Baffi distesi, fauci aperte, zanne sporgenti
mentre sbadiglia annoiato e parimenti
si stiracchia dopo il meritato riposino
grattando con gli artigli lo stuoino.
Occhi sbarrati, pancia a terra, coda rasente
mentre tende un agguato all’innocente
topolino che, sbucato dalla tana,
sta fiutando una briciola di grana.
Fa niente se la preda non acchiappa,
ci sarà comunque la sua pappa
pronta nella stracolma ciotolina
che lo aspetta nell’angolo in cucina.
Dopo cena giunge l’ora della pulizia
che si dispone a far con frenesia
leccandosi il mantello immantinente
fino a farlo apparir bello lucente.
Coda dritta, sguardo dolce e miagolio
mentre si accinge al solito struscìo
per richiamare l’affettuosa sua nutrice
al dovere d’incessante consolatrice.
Arrotolato, zampe all’aria, capo supino
mentre si gode la grattata sul pancino
accingendosi a far la pasta con le dita
e le fusa in maniera approfondita.
E come se non bastasse ancora
lo sfacciato arriva a tarda ora
a infilarsi sotto le morbide coperte
in compagnia della mia consorte.
Ditemi voi se ho sbagliato nella vita
a faticare per ogni cosa conseguita,
quando per avere queste attenzioni
bastava essere un gatto coi baffoni.

visualizzazioni totali 136 total views, Viste oggi 3 views today

I commenti sono chiusi.

Si prega di non violare il copyright!

visualizzazioni totali 137 total views, Viste oggi 4 views today

Condividi:

Mi piace: